ILLUMINATO

 

Vorrei parlare di pace

E raccontare forse una storia

E ridere e gridare

Gridare e ridere d’amore

E parlare, parlare ancora

Del mondo, di una vita che va.

Dell’armonia del tuo nome

Del mio ricordo fuggiasco

Ed ancora prigioniero del tempo.

Affannato ti guardo e respiro profondo.

Una gioia, un’angoscia

Il timore di perdere tutto

Gli affanni, la vita

E non ho che una stanza e una luce

Un letto e una notte

E il non poter più parlare di te.

 

  Pagina iniziale
Indice delle poesie