L'ODORE DEL TEMPO

 

Sarà la nostalgia che ingigantisce le cose

Ma quant’è grande il cielo, la vita, l’Amore.

Vorrei spaziare nel sereno e sentirmi sereno,

Vorrei parlare per ritrovarmi ancora,

Sentire il tepore della vita che mi scalda il cuore

La tua voce che mi ristora, che mi inebria

Come il nettare degli dei:

Ma come volano in alto i miei pensieri.

Sono più grandi di me

Non li reggo dentro

Quasi mi scoppiano in un pianto bambino

In una corsa tra i fiori

Tra mani d’amore che non esistono ancora

Ma da sempre mi tengono

E non mi lasciano andare, mai

Mai lontano. Lontano.

Lontano e fuggire.

Fuggire e tornare.

 

  Pagina iniziale
Indice delle poesie