Angela

 

A chi pensi

Quando il lento cadere delle foglie

Accompagna

il solito tic - tac del tuo orologio,

A chi pensi Angela.

A chi pensi

Nelle torbidi notti d’inverno

Quando i rumori assalgono la tua stanza

Ed il vento fischia insistente

Tra le fessure della tua stanca finestra,

A chi pensi Angela.

A chi pensi

Quando il tepore di un’aria d’estate

Ti costringe e ti invita

Quando puoi rimettere la tua maglietta fine

E giocare nella strada di fronte

Quando i tuoi capelli si sciolgono vaporosi

Per salutare i fiori

E la natura ti ride,

A chi pensi Angela.

A chi pensi, Angela

Quando io saluto i fiori.

A chi pensi, Angela

Quando il vento fischia insistente

Tra le fessure della mia stanca finestra.

A chi pensi, Angela

Quando sono le mie foglie a cadere.

 

 

Pagina iniziale
Indice delle poesie