COSA E' LA BIOENERGIA
il concetto bioenergetico alla base della vita

Quando parliamo di energia siamo abituati a pensare, di solito, alle principali forme che di essa conosciamo: quella elettrica, termica, ora anche nucleare.  Ci sono quindi diversi tipi di energia. Quella che interessa a noi è quella Magnetica. Parliamone un po'. A scuola, per verificare l'esistenza dell'energia magnetica, ci fecero fare un esperimento. Si prendeva una batteria, uno spezzone di filo di rame, ed una bussola. Quest'ultima, come sappiamo, ha un ago magnetizzato ed è sensibile all'energia magnetica terrestre e quindi ad ogni flusso magnetico di questo tipo. Si poneva la bussola sul filo di rame collegato ad un solo polo della batteria. Il circuito elettrico era aperto, non c'era, cioè, passaggio di corrente attraverso il filo di rame e la bussola rimaneva immobile continuando ad indicare il nord. Se si collegava l'altro capo del filo di rame all'altro polo della batteria, la bussola girava su se stessa senz'altro di 180 gradi. E questo perché attraverso il filo di rame si era creato un passaggio di corrente ad una Tensione (D. di P.) x che aveva generato un piccolo campo magnetico, e la bussola lo rilevava. Questo fenomeno si ripete nella cellula. In America hanno rilevato che questa ha una " piccola dose " di corrente ad una certa D. di P. (tensione) e quindi dispone di un'altrettanta piccola dose di energia magnetica. La cellula vibra e si nutre di energia magnetica e si è stabilito, misurandola con strumenti elettronici, (tipo tester, per intenderci) collegati tra la membrana ed il citoplasma che questa dispone di una carica di oltre 50 mv. (mi riferisco ad una cellula sana). Se la carica scende al di sotto dei 50 mv. ci troviamo di fronte ad una cellula malata; se scende al di sotto dei 30 mv. la cellula è irrecuperabile, morta. Ma la stessa può essere rigenerata, almeno nei primi due casi. Si può ricaricare, si può risanare: basta darle il suo nutrimento, la sua energia, magnetica, appunto. Da qui cominciamo a capire l'importanza delle moderne cure di magnetoterapia che, a differenza di qualsiasi terapia della Medicina Ufficiale, non andrà a lenire il dolore, il sintomo, ecc, ma andrà a colpire alla radice ridando, oserei dire, la vita. Tutto questo è solo per aprire un discorso: tutto è Energia, tutto quello che vive o esiste sulla terra e nell'universo è energia e dispone della sua quantità, piccola o grande di energia magnetica, che è alla base della vita, quindi Bioenergia. E veramente Tutto è energia perché ogni cosa, l'abbiamo detto, non solo " dispone " della sua energia, ma può essere " trasformata " in pura energia. Ricordo che vari anni fa seguii un programma scientifico televisivo che accennava un po' a questo discorso. La voce fuori campo del divulgatore asserì che se noi fossimo in grado di sfruttare e conservare tutta l'energia che scaturisce dalla combustione di un fiammifero di legno, avremmo di che riscaldarci per 30 anni. Ora se ne avessimo per 30 anni veramente o molto di meno, o molto di più ha poca importanza in questa sede. Ma il concetto resta: tutto ciò che esiste è energia o può essere trasformato in energia. Einstein  con la sua formula E = MC al quadrato asseriva proprio questo. Tutto è energia. Ma ancora parlare, cantare, suonare, pensare - bene o male - amare, odiare sono Energia. E l'energia è solo una risultanza vibrazionale. Tutto ciò che esiste, che vive emana vibrazioni e quindi energia. Sia nel regno animale che vegetale o minerale. Anche un sasso vibra energeticamente ed emana. Emana energia di vita che dalla vita scaturisce e che è servita nei secoli a creare e dare vita e conoscenza. Tutta l'energia adoperata nella creazione e che continua a permeare la vita ed a scaturire da essa è definita Bioenergia. Ma il termine di Bioenergia è ancora molto generale. E' un modo qualitativo di definizione: energia vitale. Il termine più consono è quello di Energia Orgonica o meglio ancora Energia Gravitazionale. Quest'ultima si manifesta attraverso le cosiddette "Onde di Forma" ed è quella che tutto costituisce e che da " massa " alle cose pur conservando la " spiritualità " primordiale. Comunque bioenergia! Questa energia è quella " che move il sole e le altre stelle " e che esiste e primeggia sia nel macrocosmo che nel microcosmo e quindi anche dentro noi stessi, in ognuno di noi. Ecco che emerge il pranoterapeuta, cioè quella persona che dà un pò della sua energia ad altri per "ricaricarlo ", il sensitivo che " vede i campi energetici " al di la di se stesso solo leggendo le vibrazioni emanate nel passato o quelle del " perenne presente cosmico " che andrà a definirsi nel futuro e nel tempo, ecco il potere curativo vibrazionale delle piante, dei cristalli,  ecco che sono possibili tante cose...basta prenderne coscienza. Che lo vogliate o no questa energia esiste ed è dentro ciascuno di noi e in tutte le cose, perennemente, basta scoprirlo: scopritelo anche voi, presto.

(Per qualsiasi consiglio vi possa necessitare contattatemi tranquillamente telefonicamente, per lettera o per e-mail. Cercherò di rispondervi al più presto)

(Tratto da: Corso di Biopranoterapia e Scienze Bioenergetiche di Fiorenzo Depinesi)

 

Torna alla pagina iniziale